webinar wordpress

Webinar a pagamento su WordPress

Cos’è un Webinar e cosa significa?

Inizamo questa nostra guida sui Webinar a pagamento su WordPress introducendo proprio il concetto di Webinar:

è la combinazione tra due parole parole inglesi “seminar” e “web” e che letteralmente significa un seminario fatto attraverso il web.

Un seminario è un evento formativo di qualche ora in cui si spiega un aspetto specifico o innovativo di una disciplina.

Il webinar è uno strumento sempre più utile nel campo della formazione online ed è allo stesso tempo anche lo strumento migliore per ottenere clienti altamente qualificati (fonte).

Attraverso un webinar è possibile formare centinaia di persone e diventare leader in un particolare ambito  divenendo un punto di riferimento per una vasta platea di soggetti particolarmente interessati.

Tipicamente i webinar possono essere:

  • gratuiti o a pagamento;
  • aperti a chiunque o riservati a poche persone;
  • Possono essere in diretta oppure registrati e trasmessi in differita (detti in questi casi webcast).

Inoltre, a differenza di YouTube o altre piattaforme di streaming video, in un webinar tutti i partecipanti possono interagire con lo speaker ed essendo in diretta i partecipanti avranno l’impressione di essere ad un evento esclusivo.

 

Progettare un webinar

Prima però bisognera focalizzarsi su un argomento specifico e interessante ad un pubblico ben definito. Eventualmente bisognerà preparare delle slide e dei grafici che verranno proiettati durante il nostro webinar. Quest’ultimo è un aspetto da non sottovalutare, il materiale sarà utile sia al dibattito che all’attenzione del pubblico durante il webinar.

E’ utile fare una stima dei tempi poichè non dovremo trovarci ad avere esaurito gli argomenti del webinar ne in 15 minuti e ne in 4 ore. Quindi è molto raccomandato organizzare una scaletta e fare delle prove sui tempi.

E’ consigliato fare delle prove generali sugli strumenti tecnologici e informatici: assicuriamoci che funzioni il microfono, la webcam, i volumi e che sia configurata correttamente la nostra piattaforma di streaming. Assicuriamoci che il webinar si avvii, come dare la parola, come censurare qualcuno, come condividere il proprio schermo .

Infine scegliamo un titolo facile da capire e comunicano subito l’oggetto del webinar.

Gotowebinar.com, analizzando i webinar di maggior successo, è arrivato alla conclusione un webinar ideale dura tra i 45 e i 60 minuti.

Piattaforme  Webinar

Prima di parlare di Webinar a pagamento su WordPress è doveroso esaminare le piattaforme esistenti sul mercato e che consentono di veicolare i nostri webinar. Esistono anche delle piattaforme gratuite, come ad esempio Youtube Live. Più che altro si tratta di una piattaforma di streaming gratuita e non particolarmente specializzata e adatta a veri e propri webinar: permette di trasmettere in streaming il nostro schermo o la webcam.

Allo stesso modo anche Facebook Live permette di trasmettere in streamingvideo ad utenti selezionati e inseriti in un gruppo chiuso con tutte le possibilità di fare marketing (ad esempio monetizzare l’accesso a un gruppo chiuso).

Tra le piattaforme a pagamento ci sentiamo di raccomandare questi 4 anche se noi ci fermeremo al primo in elenco in quanto particolarmente adatto ad essere integrato con il nostro WordPress:

  1. Gotomeeting.com – da 49€/mese fino a 250 partecipanti
  2. GotoWebinar – 429€/mese fino a 1000 partecipanti
  3. Webinarjam.com – da 39€/mese (tabella prezzi non chiara)
  4. Webex.com – da 12,85€/mese/persona
  5. Join.me – da 9€/mese/persona

 

Webinar a pagamento su WordPress: ci siamo!

In questa breve guida utilizzeremo i servizi di una azienda leader nel campo dello streaming video e dei webinar ovvero di LogMeIn (Citrix Online). Questa azienda propone due soluzioni molto differenti per mostrare i nostri webinar a pagamento su WordPress:

GoToWebinar è più adatto alle riunioni con clienti esterni e con prospettive di vendita consentendo  un grande gruppo esterno, fino a 1000 persone. GoToMeeting, con le sue opzioni di condivisione avanzate, è forse più adatto alle riunioni interne con maggiore interattività tra i partecipanti. Entrambi i prodotti, tuttavia, offrono funzionalità di registrazione e riproduzione che consentono un’analisi successiva o un possibile riutilizzo dei contenuti in riunioni e presentazioni successive.

A seconda che si scelga GotoWebinar o GoToMeeting, dovremo di conseguenza scegliere il gusto plugin di WordPress in grado di integrare tutte le funzioni utili per pubblicare, distribuire e gestire i  nostri webinar:

Plugin WP GoToWebinar

In questo caso c’è un’unica operazione da fare sul plugin, connetterlo al sistema di autenticazione GotoWebinar e ottenere la Consumer Key e la Consumer Secret ed avere così accesso ai dati del mio profilo e a tutti i webinar creati.

gotowebinar

Dopo aver connesso il nostro plugin al profilo GoToWebinar possiamo creare una nuova pagina con l’elenco di webinar creati sul nostro profilo di GoToWebinar e attraverso la quale sarà possibile iscriversi.  Per ottenere la lista utilizzeremo un semplice shortcode:

[gotowebinar]

In questo modo otterremo una pagina personalizzabile in ogni aspetto e accattivante anche grazie a qualche page builder (Elementor, WPBakery Page Builder ecc…):

gotowebinar-lista

In aggiunta riportiamo altri shortcode molto utili quali:

  • [gotowebinar-calendar] genera un calendario di webinars programmati;
  • [gotowebinar-reg key=”YOUR WEBINAR KEY”] mostrerà un modulo di iscrizione per un webinar specifico;
  • [gotowebinar-reg key=”upcoming”] mostrerà il modulo di registrazione per il webinar più prossimo.

Plugin GoToWP

Questo plugin, seppur gratuito, per poter disponibilità di uno shortcode che permette di avere la lista dei webinar disponibili in una pagina, è da acquistare la versione a pagamento del plugin:

[register_webinar type=list]

A breve regaleremo un utilissimo e-book gratuito a tutti quanti si iscriveranno alla nostra newsletter su come costruire una piattaforma di Webinar e una Dashboard con WordPress riservata ai soli membri registrati.

Stay Tuned

Leggi anche:

  1. Area Privata con WordPress
  2. WordPress Lento? Agigorna PHP

  3. WordPress REST API

  4. Content Marketing con WordPress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *